Olio, sapone vegetale e farina di germe: tutto dalle risaie di Erika

Olio di riso, ma anche sapone vegetale all’olio di riso e farina di germe di riso sono la nuova frontiera dell’azienda agricola di Erika Fornaroli, terza generazione di una famiglia di allevatori trasformatisi in risicoltori. Da due anni cascina Nuova, alla frazione Celpenchio di Cozzo, ospita un laboratorio che produce olio di riso e farine deolificate: l’idea è venuta alla 31enne imprenditrice agricola.

«Nel novembre 1958 – racconta – mio nonno Carlo fece salire mia nonna sulla Lambretta per un giro in Lomellina: partirono da un paese del Lodigiano sulle sponde del Po dove erano allevatori di bovini, San Rocco al Porto, e arrivarono a Celpenchio, dove i fratelli Carlo e Francesco Fornaroli si trasferiranno l’anno successivo. Fino al 1961 allevarono bovini e poi decisero di reinventarsi come risicoltori». Per loro fu difficile convertire in risaia i terreni destinati per anni a prati, ma ci riuscirono. Dopo la morte di Carlo nel 1997, l’azienda risicola passa ai figli Martino e Graziella. «Quattro anni fa – dice ancora Erika Fornaroli, socia di Confagricoltura Pavia – arrivo io per portare avanti con gli stessi valori il lavoro iniziato nel 1958: due anni fa decido, come fece mio nonno ai tempi, di reinventarmi a mia volta dando una svolta significativa all’azienda».

Nel nuovo laboratorio Erika inizia la produzione di alcuni prodotti denominati “Naroli”. Il primo è l’olio, ottenuto dalla spremitura a freddo del germe (l’embrione) e della pula (la pellicola interna) del chicco di riso, particolarmente ricchi di sostanze nutritive. «Grazie alla spremitura a freddo – spiega – l’olio mantiene tutta l’essenza del riso diventando così un alimento di qualità: le principali virtù nutrizionali dell’olio di riso dipendono dall’elevata concentrazione di Vitamina E, con funzione di antiossidante biologico, e di Gamma orizanolo, noto per le spiccate attività metaboliche, antiossidanti e antinfiammatorie». L’olio di riso andrebbe utilizzato preferibilmente per condire a crudo, poiché le benefiche proprietà vengono perdute con il calore, ma, visti l’elevato punto di fumo (250 gradi contro i 175 dell’olio di oliva) e la resistenza all’ossidazione, è un olio adatto anche alla frittura.

olio
L’olio di riso “Naroli”

Poi a Celpenchio viene prodotto il sapone vegetale all’olio di riso, creato grazie all’antico processo della saponificazione a freddo che dà vita a un prodotto ricco di nutrienti e delicato sulla pelle. «Utilizzando il nostro sapone – prosegue – si rimane sorpresi dalla soffice cremosità della schiuma e dal delicato profumo avvolgente ma non invasivo, che lo rende differente da tutti gli altri. Ogni sapone è confezionato a mano, 100% naturale, senza coloranti e senza alcuna profumazione».

Infine, c’è la farina di germe di riso, le cui qualità derivano dalla scelta delle fasi di produzione eseguita con la macinazione a pietra per non alterate le proprietà organolettiche del prodotto. La farina risulta ricca di vitamine, sali minerali e fonte naturale di fibre. La presenza del germe di riso garantisce a questa farina, consigliata per i pazienti celiaci, ipertesi o con problemi cardiovascolari, un maggior contenuto di proteine rispetto alle farine di riso in commercio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: